• Le mie ricette
  • Voglia di dieta: consigli ed esperti
  • UTensILI IN CUCINA
  • Consigli utili
  • Cuoca a domicilio
  • Incontri golosi
  • Un buon bicchiere di vino
  • Visita la mia pagina Facebook
  • iscritta Federazione Italiana Cuochi
  • Expo 2015

<

Pesce di lago, perché no?

Luccio, persico reale, coregone, tinca, latterino assieme ad altri tipi di pesce costituiscono un prezioso tesoro dei nostri laghi. Forse è il non conoscerli abbastanza che non ce li fa apprezzare?

COREGONE_CARAMELLATO_ALLARANCIA_002

"Disse la tinca al luccio: ho più sapore io nella capoccia che tu in tutto il fusto!"
In effetti c'è anche la convinzione che questo pesce non abbia un gran sapore proprio perché vive in acqua dolce e spesso fangosa. In realtà luccio, persico reale e coregone in particolare hanno un loro ben deciso carattere e si prestano a diverse preparazioni. Generalmente questo pesce non è molto amato perché lo crediamo scomodo da mangiare in quanto ricco di piccole spine attaccate ad una lisca non omogenea che rende problematica la loro rimozione. Ma ormai questi prodotti si trovano già belli sfilettati e quindi spinati direttamente dal rivenditore, pronti per essere preparati in pochi minuti. Ma quello che è importante sapere è che il loro contenuto proteico varia dal 6 al 20%; inoltre contengono pochi grassi, per lo più gli omega3, e sono ricchi di sali minerali quali calcio, fosforo e iodio e vitamine A, B1, B2, B12 e D. Ecco qui alcune ricette. Provatele!

Share