• Le mie ricette
  • Voglia di dieta: consigli ed esperti
  • UTensILI IN CUCINA
  • Consigli utili
  • Cuoca a domicilio
  • Incontri golosi
  • Un buon bicchiere di vino
  • Visita la mia pagina Facebook
  • iscritta Federazione Italiana Cuochi
  • Expo 2015

<

Fillo con luccio e mela In evidenza

Valuta questo articolo
(0 Voti)

Il luccio è probabilmente il pesce d'acqua dolce più pregiato. E' saporito e delicato e ha la carne bianca. A vederlo intero fa un po' paura: è voracissimo ed ha una discreta "dentatura", pelle scura in alcuni punti vagamente argetea. Fritto se la batte ampiamente con il merluzzo ma si presta comunque a diverse preparazioni "intriganti".

Tempo di realizzazione: 15 minuti più 20 di cottura

Fillo con luccio e melaIngredienti per 4 persone
600 gr di filetto di luccio
1 mela golden
4 fogli di pasta fillo
Semi di finocchio
2 cucchiai di burro
1 cucchiaio di pangrattato
Mandorle in scaglie
Sale e pepe

 

 

 

 

 

Accendete il forno a 180°.
Fate fondere a fuoco dolcissimo 1 cucchiaio e mezzo di burro.
Sbucciate la mela, ricavatene otto spicchi.
In una padella antiaderente mettete il resto del burro, aggiungete gli spicchi di mela e fate rosolare per 5 minuti a fuoco dolce. Cospargete con il pangrattato e qualche seme di finocchio, lasciate dorare altri 2 minuti e togliete dal fuoco.
Stendete un foglio di pasta fillo e spennellatela con il burro fuso, sovrapponete un secondo foglio e spennellate di nuovo e cospargete con qualche scaglia di mandorle. Fate lo stesso con gli altri due fogli di pasta. Divitete in quattro parti le fillo e in ognuno sistemate mezzo filetto di luccio. Salate e pepate leggermente, cospargete con pochi semi di finocchio e nel loro centro mettete uno spicchio di mela. Ora arrotolate la fillo e il pesce a chiudere la mela, facendo un vero e proprio pacchettino. Completate anche la preparazione degli altri sette pacchetti.
Sistemate tutti e otto in una teglia ricoperta di carta da forno. Spennellateli con il burro fuso e fate cuocere in forno caldo per 15/20 minuti finché la fillo non risulterà croccante e dorata.